giovedì 24 novembre 2016

C'era una volta un letto



Allora. Dopo circa 18 mesi di attesa, nel mese di luglio mi è stato finalmente consegnato e montato il MIO fantastico letto.

Letto che - udite udite!! - ho disegnato io me medesima - facendo anche disperare ogni tanto il mio falegname per quisquilie, ma anche no, tipo come fissare la rete eccetera - e che è stato costruito con tavole di noce recuperate, vecchie di quasi cent'anni. O si dice antiche in questi casi??
Comunque... E' venuto esattamente come io lo immaginavo, e semplicemente lo adoro. Anche se in una prima battuta volevamo slavarlo con un po' di tinta grigia, quando l'abbiamo visto ci siamo innamorati del colore così com'era, e tale l'abbiamo lasciato. Con tutti i difetti e le macchie e i nodi eccetera. E' stato semplicemente pulito e trattato con antitarlo e poi con cera protettiva. 

Detto tutto questo, non l'ho mai mostrato a nessuno - salvo ai pochi fortunelli che mi son venuti a trovare - perché volevo aspettare di aver finito anche il restyling del piano superiore della nuova casa (se, infatti, avete seguito i lavori, sapete bene ad agosto abbiamo terminato il piano terra e ci siamo fermati, stremati e altro, ma soprattutto per mancanza di tempo), e di avere quindi la camera bellina, con tutti gli accessori al loro posto eccetera. 

Ma oggi son passata di là e mi son resa conto che la stanza era pulita, in ordine, e il letto appena rifatto, lenzuola candide... Ecco! Quando mai tutte queste cose insieme si ripeteranno? E allora via, macchina foto ed eccolo qui... Scusate se vedrete qua e là delle prove colore sui muri, ma fa parte del gioco daii!!

L'importante è lui, il mio lettone!:







A proposito di disegnarmi il letto, non ho tralasciato nemmeno i cuscini, vi piacciono?


Questi, prima di trasformarsi in bellissimi cuscinoni (e ringrazio Alessandro P. per la trasformazione avvenuta!), erano in origine degli antichi asciugamani di lino, ben segnati dal tempo, acquistati dalla mia spacciatrice di broc preferita, la DaniVerdeSalvia. Volete spiare qualche sua meraviglia? Andate qui, a Rue de la Brocante:


E, insomma, essendo in legno antico, suscettibile all'umidità, alla temperatura eccetera... diciamo che scricchiola ben bene dai!! Non ci manca niente.

A presto!
L.