Il mio concetto di ID

Vorrei chiarire subito che non sono un architetto (e non ho intenzione di spacciarmi per tale!!), e quindi la mia consulenza non è indicata per interventi di natura strutturale. Sono però sempre stata appassionata di tutto quello che concerne l'arredo, la decorazione e il recupero, per cui negli anni ho approfondito con diverse esperienze e percorsi di studio questi interessi; interessi che consistono, in effetti, nel mio lavoro.

Nel mio caso particolare adoro tutto quello che è 'Country', e quindi in questo blog probabilmente sentirete spesso parlare di 'cose' pratiche, comode, funzionali, e dall'allure un po' romantica; di stoffe a fiori, a quadri e a righe; di colore; di recupero; di certo invece parlerò molto meno di icone di design; non perché non mi piacciano in sé, ma perché la mia è una vita dai tanti impegni, ho una famiglia dai tanti impegni, e la nostra filosofia è di renderci la vita il più semplice possibile. E perché ci piace cambiare, migliorare, rinnovare, e quindi si tende a non spendere mai cifre spaventose per mobili (tranne alcuni casi) o complementi: ci sono due bambini, un cane e un criceto, e il rischio di danni è molto alto! Quindi l'idea è: vita pratica e abbasso il rischio di cardiopalma!

In questo blog, rinnovato negli ultimi mesi dopo aver finalmente chiarito quale deve essere il suo ruolo, si parla quindi di tutte queste considerazioni: come facilitare, migliorare, decorare, rinnovare la vita quotidiana attraverso la propria casa. Nella fattispecie, lo so, si parla molto della mia. Chiamiamola 'esperienza diretta'!

Il mio concetto di Interior Design è semplicemente questo: arredare con l'anima, cercare la propria armonia negli spazi in cui si vive.
Il mio concetto di Interior Design prevede anche (ahimé!) il caos, l'allegria, il disordine! 
Ma una tazza di the nella tazzina sbeccata non manca mai. 

Buona lettura,
L.



Nessun commento:

Posta un commento