martedì 19 luglio 2016

Avete mai visto una cicala?

Buongiorno mondo!
Sono assente da tantissimo tempo da tutto ciò che è virtuale, blog compreso, ma stavolta il motivo non è per niente virtuale, anzi! - E' da qualche settimana che sono - siamo - completamente immersi nel post-trasloco, ovvero in tutti i lavori di allestimento, decorazione, arredo della casa; nonché della manutenzione esterna!

Aiuto, c'è tantissimo da fare. Anche se in qualche momento di sconforto, tra uno scatolone e l'altro, mi è parso di non andare per niente avanti, in realtà in circa 7 settimane abbiamo: tinteggiato il piano terra (pennello pennello), ridipinto tutti i mobili della cucina, cercato e cambiato lampade e lampadari dove necessario, tolto mensole, cambiato destinazione d'uso a parecchi complementi e/o mobili, eliminato vecchie cose, ripulito ambienti vari, svuotato scatoloni, svuotato scatoloni, svuotato scatoloni, svuotato scatoloni, ...... , ripulito, ripulito, ripulito. E non entro in dettagli... 

Nel frattempo anche fuori abbiamo iniziato a fare un po' di pulizia, buttato cose abbandonate lì, tagliato erba, erba, erba e preparato l'orto (ok quello ancora non è terminato, ma almeno la verdura è piantata). Abbiamo ripulito un intero greppo dove la scorsa settimana finalmente è stata rimontata la mia pergola (che, sì, mi ha seguito), e a fianco della pergola abbiamo montato per il momento la piscinetta della mia Marti, in attesa di una pavimentazione e una piscina più seria, che arriveranno presumibilmente il prossimo anno. Così abbiamo creato un'area 'soggiorno' esterna, per vivere un poco anche gli spazi limitrofi al giardino. Quello che ancora proprio non siamo riusciti a fare è stato entrare nell'uliveto, perché non abbiamo ancora trovato il tempo di andare a tagliare l'erba (diciamo pure che siamo in attesa dell'intervento di un trattore, per sveltire i tempi).

Insomma, sarà un'estate parecchio impegnativa, per riportare tutto al punto del 'sotto controllo'. 
Io sono molto contenta perché piano piano la casa inizia ad assomigliarmi. Non è facile, perché in quanto struttura è una casa abbastanza neutra, forse anche un pochino anonima... Se non fosse per il contesto in cui è allocata! Però, a forza di studiare le luci e scegliere colori, mi accorgo che inizia ad appartenerci, e quindi ci sto molto bene.
Anche se parzialmente, vi va di dare una sbirciatina? 

Questa, per iniziare, è la cucina:
prima:

dopo:

prima:

dopo:

Nonostante i mobili siano gli stessi (a parte tavolo e sedie), ho cercato di alleggerirla un pochino, perché per il mio gusto c'era troppo in questa stanza. Abbiamo optato per una serie di grigi sulle pareti (che utilizziamo poi in tutta casa), e anche per i mobili ho scelto una tinta di grigio a base blu, che secondo me ha valorizzato sia il blocco cucina che le varie credenzine sparse qui e là (di cui non mi sono disfata perché effettivamente mi servivano).
Potete immaginare, è stato un lavoraccio:
Tolto tutto questo turchese-verdino...

Per un colore più.. sobrio!

...che valorizza anche tutte le credenzine presenti:




Diciamo che oggi ho in consegna il frigorifero (finalmente!), e allora posso ufficialmente considerare terminata la cucina!

Questo invece è il soggiorno, dove l'intervento più grosso è stato sui colori. Prima infatti era così:


Ora invece è così, forse ancora un po' spoglio... (e con qualche scatolone ancora qua e là)..

 (oops, trova l'intrusa!!)

Ok, lo ammetto, non potevo vivere con QUELL'arancione....

Sono invece molto soddisfatta del mio antracite (e dei miei grigi di fondo, in generale):

Per finire, lo studiolo:
 (ehm, scusate il disordine!)


Qui abbiamo semplicemente TOLTO tanto di più, riutilizzato un bellissimo tavolo antico e una bella libreria a parete. L'unico capriccio? Due seggioline verde acido =)

Vi piace? So che sarà lunghissimo l'allestimento di questa casa, ma non importa. Un passettino alla volta.
Nel frattempo, anche fuori nel portico è ricomparso il mio tavolo, ormai parte integrante del nostro tempo, per mangiare, lavorare, riposare. Perché il portico, lo ammetto, è il mio amore.. 


La mia vecchia sedia a dondolo, in attesa di essere ridipinta, per un po' di relax:

Perché da lì si vede questo:

E questo:


E insomma, scusate se questo post ha superato la lunghezza massima, ma ero rimasta un po' indietro, e questa casa è davvero bellissima, e merita un po' di condivisione!!
Lavorando da qui, sotto il tiglio, si sente solo il frinire delle cicale, che sono agguerrite in questo periodo; mi piacerebbe condividere davvero questi spazi, queste luci, questi silenzi o canti di cicale e grilli, perché sembra di essere catapultati in un luogo senza confini e senza tempo... Insomma sono molto felice, come comunicarlo?? Basta qualche foto?




A proposito di cicale, ne avete mai vista una? Io sì, ne vedo a centinaia da quando son qui, e confessiamolo: sono ORRENDE!! 
Però fanno tanto... estate!



Bene, è tempo di tagliare, sto divagando troppo. Cercherò di essere più puntuale e smart nei miei aggiornamenti.
Baci!
L.
(nel frattempo il piccolo Ercole ha quasi raggiunto i 20 kg...)