Post

Creare emozioni e buona energia

Immagine
Ho dovuto prendermi qualche giorno per lasciare decantare le emozioni degli ultimi giorni, e parlare di questa cosa che mi sta a cuore, che mi gira intorno da un po'.  Allora, la faccio breve: la scorsa settimana sono andata al cinema a vedere Bohemian Rapsody.

(Immagine dal web)

Credo sia inutile raccontare il film: vita e vicende di Freddie Mercury e dei Queen, narrate da un punto di vista in particolare ma non, secondo me, a tutto tondo. In ogni caso: SE non avete potuto godervi Freddie Mercury quando ancora era in vita; SE non avete ascoltato fino alla morte "I want it all" (o una qualsiasi delle altre canzoni) al bar del paese con le amiche, facendo colletta per il juke box; SE non avete guardato millemila volte Highlander solo per piangere quando passava "Who wants to live forever"; SE non siete riusciti a sopportare la visione di Flash Gordon solo grazie alla colonna sonora, e ancora oggi quando qualcuno dice "Flash!" voi rispondete "Ah-Ah…

Aggiornamenti! Leggere, condividere, venire =) !

Immagine
Buongiorno amici!
Finalmente dopo qualche inghippo il libro "La Cucina secondo Rosita", di cui son certa tutti ormai avrete sentito parlare (!!), è correttamente in vendita online, sulla piattaforma Amazon. Lo potete trovare, sia in formato cartaceo che in Kindle, cliccando QUI
Capisco che nella settimana del Black Friday forse avevate in mente di comprare ben altro su Amazon, ma su, in fondo è un oggetto carino, che non sfigurerà nella vostra libreria e che... Perché no? Potrebbe essere una simpatica idea regalo per Natale.
Ora, infatti, vorrei lasciar perdere tutte le recensioni "ufficiali" del caso, per dirvi due rapide parole schiette schiette; innanzitutto, la cosa più importante, perché qualcuno la domanda me l'ha già fatta: non è che siccome si parla di Rosita allora questo libro lo possono leggere soltanto in Umbria! Anzi!! Per quanto mi riguarda uno degli intenti era, oltre a raccontare di Rosita, "usare" la sua storia e la sua esperienza …

Perché ho deciso di pubblicare con Amazon

Immagine
Approfitto di questo mio spazio per parlare di un tema che mi sta molto a cuore, e colgo l'occasione per rispondere anche alle persone che mi hanno posto alcune domande in merito.
Come sapete, tra poco uscirà il libro che ho scritto insieme alla mitica Rosita, di cui vi ho già parlato QUI, nell'ultima "puntata". Questo è un libro speciale per me, una specie di parentesi nei miei progetti, che ho deciso di portare avanti con molta cura e attenzione data l'eccezionalità della situazione. C'è di mezzo un lavoro, un ristorante, una biografia, una trasmissione Tv, e quindi come potete immaginare non si è trattato "solo" di scrivere qualcosa. 
Fin dall'inizio, nell'organizzazione di questo progetto, la scelta è ricaduta sulla pubblicazione e sulla distribuzione con Amazon. Credo che Amazon sia uno strumento eccezionale, oggi, che mette in condizione di agevolare molte realtà aziendali e non, a partire dalla comunicazione e dal marketing e fino ad…

Progetti che prendono corpo!

Immagine
Tadaaà!

Sono molto contenta perché finalmente è terminata e pronta per la stampa la mia grande fatica di questi ultimi mesi!
Uscirà infatti a Novembre il libro La Cucina secondo Rosita, che ho scritto insieme a Rosita Merli, la vincitrice della seconda edizione di Cuochi d'Italia. Se ricordate, vi avevo raccontato il nostro incontro in questo post: Festeggiamenti. Poi, sapete, da cosa nasce cosa e così... Mi sono cimentata in questa impresa!
Il libro, lo specifico subito, non è un libro di ricette (non soltanto), ma è il racconto di Rosita: come vive la cucina, qual è il suo rapporto con la tradizione, come si approccia ai suoi piatti, qual è la sua filosofia e quali i suoi "trucchetti". E' una lettura piacevole, o, almeno, io mi sono molto divertita a raccogliere le storie di Rosita. Naturalmente alla fine alcune ricette ci sono, e sono tutte parte della tradizione umbra, Eugubina in particolare: non poteva ovviamente mancare il Friccò con la Crescia, il suo cavallo…

Ma quant'è bello avere un cucciolo!

Immagine
E come forse ormai sapete, ci sono ricascata! Lasciate che vi presenti la new entry, la piccola Lolita, che compie 3 mesi in questi giorni:

In questa foto, già, rende l'idea di quanto le piace giocare all'aperto! La storia è breve: è nata a luglio, è la sorellina della mia Minni, e il cuore ci ha detto: mia!
Ora, innanzitutto voglio fare una precisazione sul titolo di questo post, perché "avere un cucciolo" è un'espressione che implica l'idea di possesso e proprio non mi piace. Avere in casa un cucciolo, invece, è un'esperienza che ti cambia la vita. Ho già scritto QUI, in quel post tristissimo che era poi il mio addio a Minerva, ciò che penso sulla quantità di amore ed emozioni che un cane ti sa donare. Ora però vorrei parlarne anche come di un'esperienza di accrescimento, perché quando si riceve tanto, bisogna in qualche modo mettere a frutto questo dono. Un essere che non parla la tua lingua (e che sai già, a differenza di un bimbo, che non la imp…

Momento Marmellosa

Immagine
E rieccomi nel mio salotto preferito!
Torno nel mio spazio dopo oltre tre mesi, ma stavolta non starò a tediarvi sui mille motivi della mia assenza. Invece, mi dedicherò a una piccola pausa golosa, visto che mi è stata richiesta da diverse voci. E allora...
....MOMENTO MARMELLOSA!!
Come sapete qualche volta mi imbatto in una raccolta di frutta super abbondante, e quindi mi diverto a produrre confetture, composte, marmellate. Quest'anno non c'è stata molta frutta, ma in compenso abbiamo avuto un tripudio di uva fragola. Ho pensato che qualche grappolo l'avrei potuto mangiare io, ma al resto della famiglia quest'uva non piace. E quindi via, marmellata. Mi rifiuto di sprecare la frutta!
Per farla semplice: non avevo mai preparato prima la marmellata con quest'uva, e ho cercato tra le ricette online quella che mi piaceva di più. In sé, non è complicata. Le proporzioni sono più o meno quelle standard: - 1 kg frutta - 20 gr pectina (una busta) proporzione 1:3 - 330-350 …

Focus Point n.2: IL LAVORO

Immagine
Allora. Quella del lavoro per me è una questione annosa. Insomma, ho 43 anni suonati, ormai alla mia età il grosso delle carte dovrebbero essere già state giocate. Invece non è così, e non sapete quanto mi costa fermarmi e riflettere su questo argomento.
La realtà è che in qualche modo io ho vissuto finora due vite, ed ho la fortissima sensazione di averne da poco iniziato una terza. Nella mia prima vita, un po' a stento, cercavo di portare a termine il percorso che, secondo me, mi avrebbe avvicinato alla realizzazione dei miei sogni. Che allora erano forti, chiari, imperativi. Non c'era molto spazio di manovra. Volevo essere una scrittrice o, al limite, un'insegnante di lettere. Ma soprattutto una scrittrice. In quel periodo mi dedicavo a tantissimi lavori, lavoretti, lavorini, che altro non erano se non strumenti per poter perseguire l'obiettivo primario. Erano anche una buona scuola per il futuro scrivere, ma anche per la vita; ho conosciuto innumerevoli persone, r…