domenica 28 novembre 2010

Jingle bells jingle bells lallalallallààààààà!

Ma che voglia di Natale, quest'anno!
Cosa mi succede? Io che, normalmente al 20 novembre stavo già sclerando... Io che, ogni anno, entravo isterica in qualsiasi centro commerciale musicoso e lumeggiante... Sempre io, quella che ha esultato (!) quando tanti comuni hanno abolito le luminarie natalizie a favore del risparmio energetico (beh, su quello sono ancora d'accordo...)... Io che mi riducevo a decorare l'albero al ponte dell'Immacolata, proprio perché un paio di settimane l'albero in casa ci vuole... E di nuovo io, quella che non sopportava il rosso e l'oro e lo sperluccichino brillante che mi mandava in overdose costringendomi ad un sobrio albero di Natale color BLU... Ebbene, quest'anno invece HO VOGLIA DI NATALE! O, meglio, forse sono di nuovo sensibile all'atmosfera natalizia... E' vero, posso dire a mia discolpa che la mia storia personale è stata segnata da un doloroso evento, anni fa, accaduto proprio sotto le festività. E che mi rendeva ogni forma di gioia estremamente fastidiosa... Però è anche vero che poi, piano piano, ho imparato a riscoprire anche le piccole cose belle e viverle dolcemente, quasi in un sussurro, esattamente per quelle che sono e non necessariamente legate a un periodo o ad un accadimento... Il che non significa dimenticare, naturalmente, ma forse guardare avanti e portare la speranza dentro di sè. Quest'anno ho tanta speranza, per quello che ho seminato e che inizia a dare i suoi frutti, per tante questioni quotidiane che, lentamente, vedono la via della risoluzione, per la certezza, finalmente, di essere circondata solo dalle persone che davvero contano e con cui c'è un vero scambio di affetto... E per tutti gli splendidi amici "nuovi" che sto conoscendo e che mi stanno dando tanto... Insomma, il mio sacco dei doni quest'anno è strapieno, a sorpresa! E così, mentre riscopro le gioie di atmosfere festose, mi diletto a dipingere renne e babbi, e ginger e snowman eccetera eccetera... Questo è un lavoro appena terminato, che proporrò a un corso venerdì 3 dicembre.. Mi piace da matti!!! E infine, mi stupisce pensare alla domenica appena trascorsa.. La nostra casa, bambini scorrazzanti (figli e nipoti), lasagne e... ALLESTIMENTO DELL'ALBERO! Con due settimane di anticipo e supercolorato... Ma in fondo, perché no?

lunedì 22 novembre 2010

Cuori morbidosi per l'albero..


Ho deciso di imbrogliare un po'... In casa mi dicono sempre che creo tantissime cose ma nessuna espressamente per noi... Allora ho pensato che quest'anno mi occuperò con più cura delle mie decorazioni natalizie. In realtà un po' è colpa della mia bambina, che per la prima volta scopre le luci natalizie, gli alberi di natale, le sfere colorate.. Mi fa impazzire il suo sguardo curioso e affascinato da tali "misteri"... Comunque, l'idea è arrivata proprio da lei, in effetti; e, dato che quest'anno abbiamo deciso di decorare un albero meno "luccicoso" e più nature, mi sto dedicando a questi decorazioni imbottite, con grande gioia dei bimbi che scelgono le stoffette!
Così, ecco con orgoglio le prime! Che ne dite?
Queste ovviamente sono sui toni del rosso e del marrone, perché la gamma cromatica del nostro albero sarà proprio quella.. Però nel paradiso ideale del mio cervello hanno preso forma tanti animaletti, e fiorellini, e casette... In tanti altri colori che, chissà, magari troverò il tempo di realizzare prima o poi!
In ogni caso... Come detto queste sono decorazioni studiate per noi.. Però se vi piacciono, per la vostra casa o per l'albero.. Si realizzano anche su commissione! E come idea regalo anche profumate, da attaccare negli armadi o per i cassetti.. Alla cannella, ad esempio, o all'arancia....
Ummm.... Voglia di biscotti, spezie, vino caldo... Il Natale si sta proprio avvicinando??!






giovedì 11 novembre 2010

Un presepe in fiocchi..

Eccoli qui, finalmente terminati! Ho messo alla prova la mia pazienza, ma questo progetto (come anticipato: di Barbara Pallaro) mi piaceva tantissimo prima, quando l'ho visto, e ancora di più ora che l'ho finito.. Devo dire che i lavori di Barbara mi stanno dando molta soddisfazione perché aiutano a prendere tanta padronanza.. Pur essendo disegni relativamente semplici, per l'esecuzione ci vuole tanta, tanta pazienza e molta precisione. E' un buon allenamento, insomma!
Un consiglio: se vi cimentate con questa artista curate particolarmente la stesura delle basi. E' sempre importante dare un'ottima base, ma in questi lavori, mi sono resa conto, ancora di più. Ma, bando alle ciance... Natale si avvicina! Via, via con i prossimi lavori...
Buon lavoro e un sorriso!!

mercoledì 3 novembre 2010

Un due tre... VIA!

Pennelli... Rotolone scottex... Sagome... Colori....
Ok, c'è tutto! E allora un due tre ... Via!!
Giustifica
Ecco qui, finalmente si parte!

Da questo pomeriggio inizia la mia avventura nella scuola elementare, dove sarò impegnata per le prossime 6 settimane...
Obiettivo? Far dipingere i bambini e realizzare il pensierino natalizio! Il che, immagino, non sarà un'avventura semplice, però credo che mi darà tantissime soddisfazioni; la collaborazione tra genitori - figli - insegnanti ha prodotto per il momento 66 sagome che sono state tagliate in men che non si dica da nonni e papà "falegnami per un giorno"; noi mettiamo la nostra esperienza, le insegnanti la padronanza sulla gestione della classe e, non ultimo, i bambini!!
Sono troppo curiosa di vedere come sono i bambini dall'altra parte, cioè dietro i banchi di scuola... Sono curiosa, sì, perché se mi immagino di far sedere i miei figli per almeno due ore e insegnar loro una qualsiasi tecnica (che prevede: pazienza e disciplina) mi viene da piangere. Eppure sono certa che in classe, pur con l'inevitabile caos, il lavoro sarà invece produttivo; e sono anche sicurissima che saranno interessati e inevitabilmente contenti di "spaciugare" con colori e pennelli.. Ah, cosa realizzeremo?
Questa versione stilizzata e semplificata (poco, poco country) di uno dei nuovi progetti di Barbara Pallaro, in cui trova posto anche la poesia natalizia:



Bellino, eh??

A proposito, ringrazio Barbarella perché mi ha autorizzata personalmente a "cambiare i connotati" al suo bellissimo disegno, ma "solo per i bimbi"... In effetti, a me sta dando grande soddisfazione la versione originale, che sto finalmente terminando, e che tra breve vedrete pubblicata. Ma questa è un'altra cosa..
Insomma, inizio anche questa avventura, e vediamo come andrà!