venerdì 9 ottobre 2015

200!

Uela bella gente!

Ho scoperto che questo è il mio post n. 200! Accidenti.. Ne ho scritte di cavolate ;)

Sono stata assente parecchio, lo so (anche questa è una frase che ho scritto diverse volte, eheh). In questi mesi mi sono dedicata a terminare alcune cose che avevo in stand-by, e di 'ufficio', diciamo così, e di decorazione. E già che c'ero ho preparato un esame che ho dato un paio di settimane fa (finalmente!).

Ho dipinto 4 colonne porta cd in 4 mesi. Ok, forse non avevo tanta voglia di fare questo lavoro. Tra l'altro non ho nemmeno una foto del prima-dopo da mostrarvi perché (come al solito) presa dalla foga mi son dimenticata di scattarne. In ogni caso, due di queste colonne erano nere laccate e due invece in legno finitura anticata; ciò che avevano in comune era la forma, e quindi ho deciso di dipingerle tutte dello stesso colore (un bellissimo grigio perla opaco): un po' per illuminarle, perché le ho dovute collocare in un angolo di passaggio, un po' buio; un po' per accostarle una all'altra e creare una specie di 'mobile-media'. Inoltre, a furia di traslochi e passaggi di aspirapolvere non proprio delicati, in basso erano parecchio rovinate, in alcuni punti ammaccate e in altri proprio incise. Con il colore abbastanza denso ho ristabilito anche un po' di ordine, andando a riempire questi segni e, dove non possibile, mimetizzandoli.
Questo è il risultato finale (e mi scuso per le foto, come al solito sono orrende):



Quanto meno dopo anni ho rimesso insieme tutti i cd e i dvd che vivevano un po' qui e un po' lì.

Archiviata la questione colonne, ora mi assillano le librerie e il tavolino della tv, che sto seriamente pensando di trasformare in questo stesso colore. Colore di cui, inutile dirlo, mi sono innamorata, perché ha proprietà eccezionali: coprenza incredibile, lavabilissimo, opaco-opaco-opaco, base acqua, senza necessità di protezione, esistente in una tabella colori molto ricca. Purtroppo non posso darvi informazioni più precise perché lo realizza un colorificio che fornisce imprese edili e imbianchini, che ho vicino a casa. Non so quindi né la marca né se è disponibile altrove. Conosco solo il prezzo: 12€ al chilo. Vado lì, scelgo il colore, me lo preparano e me ne vado via col mio barattolotto.

Se vi piace questo effetto vi consiglio di intraprendere delle prove con i vostri colorifici: spesso al di là di tutte le chalk paint (di una marca o di un'altra), gli acrilici (di una marca o di un'altra), gli smalti e chi più ne ha più ne metta, esistono soluzioni 'non-di-moda' che consentono di ottenere oltimi risultati.

Buon lavoro!
L.

Nessun commento:

Posta un commento