domenica 13 marzo 2011

Sugli amici e sugli affetti. In una domenica pomeriggio di marzo che sembra novembre.

Concedetemi un fuori-tema, una considerazione..
Gli amici sono persone che ci sono. Sono quelle che anche se non le senti da anni, è come se non ci parlassi dal giorno prima; persone che non ti fanno mai sentire in imbarazzo, nemmeno se ti beccano a sorpresa, in tuta e con i capelli per aria e con la casa sottosopra. Persone che non ti danno mai fastidio, che quando te le fanno girare non hai tanti problemi a dirglielo in faccia. Generalmente non giudicano quello che fai, ma cercano di capirne il perché. E' vero che ce ne sono pochi, in una vita. Tanti si incontrano nell'arco degli anni, condividono una fetta di vita, e poi prendono altre strade. Quelli veri restano per sempre, perché loro fanno parte della tua vita ma tu fai parte della loro. In quest'ottica, anche gli affetti... Figli, genitori, fratelli e sorelle, cugini e parenti di vario grado...

Una volta nella mia vita c'era una persona che io ho amato tantissimo. Penso che in tanti anni non mi abbia mai regalato un mazzo di fiori, non abbia mai cercato di colpirmi con gesti eclatanti, e ricordo bene che tante volte mi ha ferito con frasi dure dritte dritte in faccia. Ma c'era sempre con le sue banalissime, quotidiane attenzioni. Aveva ragione, però: inutile aspettarsi qualcosa dagli altri, nemmeno comprensione e condivisione. Perché chi c'è, chi c'è davvero, arriva a porgerti una mano prima che tu la chieda; è presente ma non ingombrante, parla poco ma ascolta tanto. E' attento. Condivide. Non misura. Osserva e ascolta. E' un amico. E' qualcuno che ti ama. 

Quello che volevo dire con questo lunghissimo post, è che capitano periodi in cui si sente l'esigenza di cambiare e migliorare, e a volte ne fanno le spese rapporti che sono diventati un po' sterili. Ma è giusto che sia così, perché ognuno di noi ha bisogno di andare avanti. Così come alcune, di persone, non se ne vanno mai, anche se a volte il Cielo decide che ha bisogno di loro. E la vita continua, a volte migliora, ma sempre segue la sua naturale evoluzione.


3 commenti:

  1. Parole sante cugy....ciao Zezzo....!!!

    RispondiElimina
  2. e tra parenti vari, ci sono quegli affetti che anche se lontani... eh eh!! bacioni!

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina