martedì 14 gennaio 2014

Nuova vita alle cose!

Per il primo e ritardatario post dell'anno riflettevo sugli utilizzi delle 'cose': ieri ho ricevuto un pacco stile 'piatto-ricco-mi-ci-ficco' contenente oggetti non nuovi (no, assolutamente no!) ma che in qualche modo mi stavano cercando da tempo. E probabilmente verranno sfruttati con una destinazione d'uso molto diversa da quella che avevano in origine. Insomma, lo ammetto: al di là degli acquisti, anche io sono una maniaca di ri-uso, riciclo e riutilizzo, qualsiasi sia la differenza tra i termini. Ci sono oggetti a cui ci si affeziona e oggetti assolutamente sterili, ma in entrambi i casi, fin dove è possibile, per principio cerco sempre di sfruttarli il più a lungo possibile: alla peggio si dà una mano di colore, si taglia o si incolla o si smezza... insomma: mi son spiegata!
Tra l'altro devo dire che il web, le riviste di arredo e Pinterest non mancano di idee; alcune sono 'inflazionate' (tipo le vecchie scale, o le casse per la frutta, o i pellet, che ormai vanno a ruba e costano un accidente..), ma nulla toglie al loro fascino. Ad esempio, che ne dite?:





(immagini tratte da Pinterest)

C'è anche da dire che gli oggetti vecchi, a meno che non abbiano particolare valore, si prestano bene a qualsiasi tipo di esperimento di bricolage e decorazione. Nessun problema se si rovina irrimediabilmente un qualcosa che tanto ormai non si usa più. L'esercizio dovrebbe essere quello di abituarsi a 'scomporre' gli oggetti, indipendentemente dalla loro funzione, per rielaborarne gli elementi. Esercizio non facile, ma che stimola la fantasia!
A casa nostra, ad esempio, una serie di scaffali Gorm di Ikea non più utilizzati si sono trasformati in una cuccia per la canina (con tanto di progetto, coibentazione del tetto e personalizzazione, eh eh):




Insomma, il mio consiglio per il nuovo anno (soprattutto per queste giornate uggiose): alleniamo la fantasia!
Baci,
L.



1 commento: