mercoledì 6 novembre 2013

E luce sia! (Indagine sull'illuminazione a led)

Come vi avevo raccontato nell'ultimo post, abbiamo finalmente appeso in camera il lampadario al cui restyling mi ero dedicata quest'estate. Eccolo qui, in tutta la sua 'bianchezza' (!!) :



Sono molto contenta, è proprio perfetto in questa stanza, ne esalta sia il soffitto che gli spazi. Ma, in realtà, oggi invece di tediarvi ulteriormente con il lampadario, preferisco parlare delle mie ricerche in fatto di lampadine. Credo che ormai da tempo siamo tutti abituati ad utilizzare le lampadine a risparmio energetico, e mi risulta che da un paio d'anni quelle tradizionali a incandescenza siano fuori produzione (il che non significa che nei negozi non si trovino più, attenzione!). Negli ultimi mesi però ho sentito molto parlare delle lampadine a led e allora mi sono documentata: ora ho parecchi punti luce, e bisogna ottimizzare le prestazioni e il consumo; comunque: sulla carta le lampadine a led promettono grandi prestazioni. Innanzitutto rispetto alle tradizionali a incandescenza consentono un risparmio energetico dell' 85% che, se confrontate con le colleghe a basso consumo potrebbe sembrare non molto (queste ultime infatti garantiscono un risparmio dell'80%); però, quello che davvero cambia, è la durata: una lampadina a led può durare fino a 20 anni, cioé almeno 3 volte di più di quelle a risparmio energetico e circa 20 volte in più rispetto a quelle a incandescenza. Il risparmio quindi si può leggere sia sulla bolletta che sul costo vivo dell'acquisto. Questo significa anche meno lampadine da sostituire e buttare,  oltre al fatto che non contengono mercurio e quindi non vanno smaltite separatamente: in questo senso sono dette lampadine ecologiche, perché rappresentano un gran vantaggio per l'ambiente. Inoltre, raggiungono il 100% della potenza in soli 3 secondi (questo è un dato che può cambiare a seconda del produttore, ma si tratta veramente di secondi), e adoro questa caratteristica perché non ho mai sopportato il 'tempo di riscaldamento' di alcune lampadine a basso consumo.. Si sa, io non ho molta pazienza! Esistono infine in luce calda e in luce fredda, per cui ognuno può scegliere il tono di illuminazione che preferisce. Una cosa importante: il potere illuminante generalmente è indicato in lm (= lumen); in linea di massima, per avere un'idea della corrispondenza, potete considerare che 200 lumen illuminano all'incirca come una vecchia lampadina di 25W; quindi se cerchiamo una luce da abat-jour può andare bene questa dimensione, ma se serve un'illuminazione più decisa (ad esempio per una sospensione) meglio indirizzarsi su 600 lm, o su 400 in caso di punti luce multipli. Per quanto mi riguarda, sto testando due modelli diversi; ho considerato che il mio lampadario ha 8 braccia, e quindi non ho voluto esagerare; al momento ci sono 5 lampadine da 95 lm, trasparenti e a torciglione, e 3 da 200 lm, opaline; tutte sono a forma di goccia. In questa foto potete vedere la differenza estetica: 


In quest'altra, invece, la differenza della luce emessa:


Al di là della potenza, che evidentemente influisce, quello che forse potete notare è che le lampadine opaline hanno una diffusione della luce maggiore e più uniforme. Esteticamente preferivo quelle a torciglione, ma credo che infine opterò per le altre: la stanza è molto grande e ha bisogno di luce non localizzata, ma diffusa. Al contrario, le lampadine trasparenti sono ottime per le lampade da lavoro o lettura, perché convogliano la luce in un'unica direzione. Nel mio caso si tratta di luce bianca calda, quindi non 'il bianco da ospedale', ma nemmeno il 'giallo', che a mio avviso scalda l'ambiente ma non illumina. Un consiglio: per scegliere la temperatura della luce che preferite leggete bene i simboli sulla confezione: la temperatura è espressa in gradi Kelvin, e normalmente è misurata da una tacca in un segmento compreso tra il simbolo del sole e il simbolo del ghiaccio: più è vicina al ghiaccio più la luce sarà fredda, e viceversa. 

Un'altra informazione: esistono lampadine a led con attacco E27 (quello più grosso, tradizionale), E14 (quello più piccolo, da lampadario multiplo o da abat-jour) e a faretto, ideali per sostituire i faretti alogeni che, come è noto, non hanno un consumo basso. Le forme sono varie, ma sono reperibili a goccia, a globo (simili alle tradizionali) e anche a boule. Son certa comunque che nei prossimi mesi esisteranno in commercio tutti i modelli atti a sostituire quelli già esistenti. 
Manca solo un'informazione, forse la fondamentale: i costi. E' innegabile che le lampadine a led costino di più rispetto a quelle a basso consumo (in questa sede quelle a incandescenza non le considero!): i prezzi mediamente variano da 9 a 22€, a seconda dei lm e della forma. In effetti, è un investimento. Si stima che una famiglia di 4 persone, sostituendo con i led tutti i punti luce di casa, possa arrivare ad un risparmio annuo di 120€ sulla bolletta della luce, di 40€ nel caso in cui già utilizzi solo lampadine a basso consumo; su questi dati, direi che vale la pena, volta per volta, sostituire le lampadine bruciate con i led. Ovviamente, con la mano sul cuore e la consapevolezza dell'acquisto. La mia indagine sui prezzi ha coinvolto 3 centri commerciali, diversi supermercati e negozi di articoli per la casa, tutti nella mia zona. Ho cercato anche su ebay, considerando nei costi le spese di spedizione. E devo dire che anche questa volta ci viene in aiuto Ikea: i prezzi in questo caso variano da 4,99€ a 11,99€, senza considerare eventuali offerte speciali.

Mi pare di avervi dato tutte le informazioni possibili, ora non vi resta che provarle! Finora io sono contenta del mio esperimento, speriamo lo sia anche la mia prossima bolletta!
Ma, a proposito di luci, questa è una foto che ho scattato venerdì mentre passeggiavo per Montepulciano: è la statua di Pulcinella, che batte le ore. Non ho usato alcun filtro in questa foto, mi è piaciuto molto il contrasto tra la luce naturale al crepuscolo, densa e compatta, e la luce artificiale così ... Splendente! 


Baci!

1 commento:

  1. Ciao Laura, molto interessante il tuo post. Complimenti per il tuo lampadario, mi piacciono moltissimo. Buona settimana. NI

    RispondiElimina