venerdì 16 gennaio 2015

Accade che...

E' da un bel po' che non tengo aggiornamenti sul blog. Vero. L'anno è terminato in modo strano, e il 2015, se possibile, iniziato ancora più stranamente. Ma che succede?

Uh, è difficile sintetizzare e fare ordine, ma ci proviamo. 
Accade che, per circostanze che non provo nemmeno a raccontare, una delle mie eroine televisive, 'quella delle puntate del pomeriggio' che io seguo da anni con insistenza ossessiva, la mia designer preferita, Debbie Travis (sì, lei, proprio lei uuuhhhh!!!)... Beh, accade che decida di farmi collaborare con lei e di farmi diventare la sua 'assistente'.

Accade che, sarà un caso? (naaa non ci crediamo, né io né lei, alle coincidenze...), Debbie abbia acquistato una proprietà da sogno a pochi chilometri da casa mia, con vigneto, uliveto e campi di lavanda, e che abbia scelto questo posto per farne il suo  buen retiro.

Accade che la ristrutturazione del podere sia arrivata al momento di MASSIMA GUDURIA, quella in cui le strutture son quasi terminate, e si inizia con le finiture, gli arredi, i complementi, le decorazioni, la progettazione dei giardini, delle terrazze, delle zone relax, dell'area piscina, yoga, massaggi... Sì, perché oltre ad essere la sua casa, questo posto da sogno diventerà un Boutique Hotel per sole donne, che aprirà al pubblico alcune settimane all'anno, e avrà ogni tipo di comfort. E, quindi, come se non bastasse, ci sono 14 camere da arredare, rifinire, allestire. 

Accade che all'improvviso mi trovo in una confusione da personalità sdoppiata, in cui ci sono io che al mattino trotto su e giù con lei per tutta la proprietà, dando istruzioni a falegnami, carpentieri, manovali, e, al pomeriggio, ci sono sempre io che la guardo in TV (perché anche se le ho già viste tre volte, non riesco a disintossicarmi dalle 'puntate'!). 

Insomma, avete un'idea di come è iniziato il mio 2015??!
Sono felicissima. Non riesco a spiegarvi la sensazione. 
Debbie ha un'esperienza lunghissima, è colei che ha inventato una marea di tecniche decorative, oltre al format televisivo di ristrutturazione-con-sorpresa (cosa che, è chiara, in Italia è quasi inattuabile), ed è una donna dall'energia inesauribile e dalla competenza che tutti, nel settore, vorrebbero possedere. E ora che trascorro con lei parecchie ore, mi sento ubriaca dalla mole di informazioni che mi sta trasmettendo, da tutto quello che sto imparando. E' incredibile! 

Mi piacerebbe tanto raccontarvi via via quello che succede, ma in effetti le giornate sono piuttosto intense ed è difficile anche fermarsi un attimo per scattare una foto.. Ma ci proverò!

Intanto vi mostro alcune immagini di questa mattina, che dicono poco o niente, mi rendo conto, perché scattate davvero di corsa. Comunque:

 Questa è una delle tre strutture, il Fienile, che ospiterà 4 camere da letto, e, 
al piano superiore, la playroom (questi sono gli ingressi alle quattro stanze).


 Questo è semplicemente uno scorcio del panorama...


 Questo è l'edificio principale visto dall'alto, dall'ala in cui son collocate 
ulteriori tre stanze per le ospiti; qui sotto invece un scorcio del salone di Debbie;
questa zona mi piace tantissimo, soprattutto per la luce (che è stata studiata davvero sapientemente):

p.s.: in origine questa zona era la stalla dell'edificio...

Infine, qui di nuovo l'edificio principale, visto però da sotto, dal parcheggio:
p.s.: quella sagomina bionda è Debbie che mi sta salutando... =)

Insomma, che dire? 
Forse non tutti conoscono Debbie (non tutti, mi rendo conto, sono maniaci quanto me), ma è sufficiente che la cerchiate su Internet, su Facebook, su Twitter, ovunque, insomma, e la troverete. C'è comunque anche il link al suo sito tra i miei link, proprio qui sul blog.

Ora cercherò via via di raccontarvi l'andamento dei lavori, ce ne saranno delle belle. Ho solo una cosa da dire, consentitemi: è proprio vero che a lavorare sodo e a crederci forte - ma forte forte! - i sogni si avverano! 
Certo, bisogna essere pronti a lasciarli entrare.

Baci!
L.

5 commenti:

  1. complimenti e che i tuoi sogni si avverino

    RispondiElimina
  2. Sono felice per questa tua splendida avventura! Non conoscevo Debbie Travis, ma mi sono documentata...wow! Rita

    RispondiElimina
  3. Non conosco Debbie Travis (provvederò a rifarmi il più presto), in ogni caso fa sempre piacere leggere che anche i grandi sogni si avverano. Complimenti Laura!

    RispondiElimina